Il nuovo metodo: la rinoplastica globale

Si tratta dell’unica tecnica chirurgica finalmente definitiva che permette di ridurre il volume dei turbinati ipertrofici in tutte le loro componenti anatomiche. Tale metodica, ideata dal Professor Gottarelli nel 1997, ha aperto la strada alla cura di gravi malattie come sinusiti, cefalee, riniti vasomotorie, allergiche e poliposi attraverso una diagnosi accuratissima mediante la Tac dei seni paranasali. La MIt, che conta oltre 5mila interventi eseguiti, si inserisce all’interno dell’altra grande novità che è la rinoplastica globale, che studia e cura il naso in tutte le sue parti, senza dolore e senza tamponi nasali.